viernes, 14 de febrero de 2014

El post fue borrado con una sonrisa..

58 comentarios:

Blogger Оксана Варисова ha dicho...

I am happy that I found out there is such a man as you Facundo Arana. There are many things you've done for me not knowing about it.

viernes, 14 febrero, 2014  
Blogger Оксана Варисова ha dicho...

I am happy that I found out there is such a man as you Facundo Arana. There are many things you've done for me not knowing about it.

viernes, 14 febrero, 2014  
Blogger Оксана Варисова ha dicho...

Health to you, your family. Long life and a lot of inspiration.

viernes, 14 febrero, 2014  
Anonymous Anónimo ha dicho...

Està internada en el hospital, todavia no se encuentra respuesta de como fuè la operaciòn.
te informo en tw
@Sogno74

viernes, 14 febrero, 2014  
Blogger Lalou ha dicho...

Espero que pronto vas a leer un comentario que comenzará así: "Todo salió bien.."
..

viernes, 14 febrero, 2014  
Blogger Mónica ha dicho...

Si me entero de algo aviso.

Un abrazo


Mónica Sans

viernes, 14 febrero, 2014  
Anonymous Anónimo ha dicho...

Por fe en DIOS que veremos muy buenas noticias.Al leer esa nota con anterioridad, recorde el miedo que tuve en 3 operaciones de emergencia que sufri.cesaria por preclamcia,protesis de metal en el pie(mi tobillo se pulverizo)y cancer en etapa 2.Cuando ROSARIA vea el sentimiento que desperto,se pondra muy feliz,pues el cariño recibido es la mejor medicina.Ella queria un saludo,hoy la acompañan muchas oraciones por su pronta recuperacion.

viernes, 14 febrero, 2014  
Anonymous Cristi ha dicho...

Ojalá muy pronto tengamos noticias. No la conozco,pero por lo que leí,ella tradujo las partes del Longinus al italiano.
Pediré por su salud.
Sos un sol Facu,te quiero mucho!!!

viernes, 14 febrero, 2014  
Blogger mimi gr ha dicho...

¿Cómo no quererte?
Las palabras me sobran.. Sólo esto:
Que Dios te bendiga Facundo.

ÁdelaG....

viernes, 14 febrero, 2014  
Anonymous Anónimo ha dicho...

Mi querido escritor,hay un mensaje en Longinius 16 con fecha viernes 14 de febrero que habla de Rosaria 1980 y son BELLAS NOTICIAS.muchas felicidades y un FELIZ DIA DEL AMOR PAARA TODA TU FAMILIA.

viernes, 14 febrero, 2014  
Anonymous gabydulce1963 ha dicho...

espero que tengas buenas noticias sobre Rosaria 1980,muy pronto, si leo algo sobre ella,seguro te voy a contar.
es increible como te preocupas x todos,lo dije michas veces y lo vuelvo a escribir, TE QUIERO MUCHO¡¡¡¡besotes de esta loquita linda,jejeje.....

viernes, 14 febrero, 2014  
Blogger gataross ha dicho...

Es conmovedor ver como te preocupas por aquellos que te admiran, todos esperamos en oración que las cosas hayan salido bien, abrazos

viernes, 14 febrero, 2014  
Anonymous Anónimo ha dicho...

Facu soy Silvia Salvo,
Rosaria fue operada y todo saliò bien, ahora se encuentra en hospital. Con el saludo para todos. Beso querido
Sogno74

sábado, 15 febrero, 2014  
Anonymous Anónimo ha dicho...

Facu soy Silvia Salvo,
Rosaria fue operada y todo saliò bien, ahora se encuentra en hospital. Con el saludo para todos. Beso querido
Sogno74

sábado, 15 febrero, 2014  
Anonymous Anónimo ha dicho...

Facu soy Silvia Salvo,
Rosaria fue operada y todo saliò bien, ahora se encuentra en hospital. Con el saludo para todos. Beso querido
Sogno74

sábado, 15 febrero, 2014  
Anonymous Anónimo ha dicho...

Facu soy Silvia Salvo,
Rosaria fue operada y todo saliò bien, ahora se encuentra en hospital. Con el saludo para todos. Beso querido
Sogno74

sábado, 15 febrero, 2014  
Anonymous Rosaria 1980 ha dicho...


Sono ancora in ospedale e mi riprendo velocemente; ce la sto mettendo tutta per poter continuare nella traduzione in italiano di Longinus ma non so se faccio una cosa gradita anche a Facundo. Sono commossa per l’incoraggiamento di tutti voi e vi ringrazio; queste sono cose che fanno bene al cuore e rendono la vita degna di essere vissuta!! Ciao a tutti!!!!!!E naturalmente un abbraccio fortissimo a Facundo.


Todavía estoy en el hospital y me recupero rápidamente, me estoy poniendo todo en orden para continuar en la traducción italiana de Longino, pero no sé si estoy haciendo algo agradable incluso a Facundo. Me conmueve el ánimo de todos ustedes y les agradezco, estas son cosas que son buenas para el corazón y hacen que la vida valga la pena vivir! Hola a todos ¡¡¡Y por supuesto, un gran abrazo a Facundo

sábado, 15 febrero, 2014  
Anonymous Rosaria 1980 ha dicho...

Querido Facundo Ahora está claro para mí por qué todo el mundo te ama! Su participación me ha tocado y he llorado de alegría, por supuesto, ya que, en este momento tan oscuro para mí, saber que tengo un pequeño lugar en tu corazón y en el de muchos que escriben en su blog, me da confianza, me hace sentir amata.Grazie! estoy tratando de traducir su Longinus.Mi quisiera saber si te hace contento.Un beso! Te quiero.

sábado, 15 febrero, 2014

sábado, 15 febrero, 2014  
Blogger Kaiti Gr ha dicho...

Rosaria, qué bien leerte! Que te recuperes pronto preciosa! Un abrazo muy muy fuerte desde Atenas, Grecia! FUERZA!!

Facu, no me sorprende tu gesto, todos sabemos cómo sos.. y es imposible no quererte tanto!! Otro abrazo muy muy fuerte a vos, corazón de oro!

sábado, 15 febrero, 2014  
Blogger manuela bellamio ha dicho...

A ROsaria...le tue traduzioni sono accurate e fedeli e mi fa piacere che tu stia meglio,io credo che il facu abbia un cuore tanto grande da far spazio ad ognuna di noi....siamo la sua famiglia della rete,di ogni età. E da ogni dove,Italia,Grecia,argentina ,Russia,Israele,spagna...e altri...siamo. Tutte unite x compartir facundo.appena stai meglio fatti sentire tu sai dove e ti accoglieremo a bracciA aperte!continua con Longino...chissà. Se pure il facu scriverà. Altro...tu sei la nostra traduttrice in italiano ufficiale e meriti una medaglia dal facu!baci

sábado, 15 febrero, 2014  
Anonymous Anónimo ha dicho...

DIOS ES FIEL Rosaria,y los fans que FACU tiene en esta ventana somos atraidos como abejas a la miel,por el amor y sencillez de este gran hombre.FELICIDADES Y QUE MUY PRONTO SE COMPLETE TU RECUPERACION.Muchos exitos en tu vida y que esa traduccion quede estupenda.Cuida mucho tu recuperacion y siempre mis oraciones estaran contigo.Un calido saludo desde la fria y congelada NY.

sábado, 15 febrero, 2014  
Blogger Olga ha dicho...

Rosaria 1980
Toda mi energía, mi fuerza, mi luz para que te recuperes plenamente.
Besucos desde Cantabria -Norte de España-

sábado, 15 febrero, 2014  
Anonymous Anónimo ha dicho...

Desde Facu
a todas nosotras que estamos leyendote, un fuerte abrazo de fuerza para la lucha que ahora tenès. Espero que este calìdo abrazo llege y llene tu alma de tanta fuerza. EStoy para vos.
Silvia Salvo

sábado, 15 febrero, 2014  
Anonymous Anónimo ha dicho...

Acabo de leer los comentarios sobre Rosaria 1980. Me alegro muchisìmo que todo saliò bien por ella. Rezarè para que te recuperes pronto!!
Pero queria decir algo a todos y a a Facu tambien: me ha conmovido mucho el carino,la humanidad que he encontrado en ese blog. Me sorpendo cada vez màs tocar la inmensidad de tu corazòn, Facu.
Gracias!. Adriana,Milan.

sábado, 15 febrero, 2014  
Blogger Anita ha dicho...

me alegro rubio y que ella se recupere prontitoooooooo btes

sábado, 15 febrero, 2014  
Anonymous Rosaria 1980 ha dicho...

Così ,seduti l’uno di fronte all’altro,restano fermi per lunghi minuti. Quello che giunse guarda con noncuranza direttamente gli occhi di Ceferino,che non ricambia lo sguardo,cercando con tutte le sue forze di mantenere la calma. Come è stato possibile che gli sia sfuggita una cosa così ovvia?: e se proprio quel giorno il Mistero si presentava in persona davanti ai suoi occhi? Se con tutta la sua anima aveva aspettato l’arrivo del Messia,perché non sarebbe potuto apparire quest’uomo, del quale aveva moltissime prove sopra lo scrittoio molto più che misteriose?
“Non so da dove cominciare”..
“Bene,pensa..Abbiamo tempo”..
..Avere tanta capacità a volte è controproducente. Avere il potere di vedere l’equazione il cui risultato semplicemente ti schiaccia come fossi un insetto.
L’angoscia di rendersi conto del fatto che la leggera claustrofobia che avvertiva nel confessionale gli si attaccò come una macchia che cresce a passi di gigante, mentre prende reale coscienza del fatto che debba assumersi l’immensa responsabilità di ciò che sta sul punto di domandare.
.E COMPRENDERE CON EGUALE TERRORE CHE IL VATICANO NON HA PREVISTO L’APPARIZIONE DI QUELLO CHE CERCA DA TANTO…:NON C’È ,TRA I DOCUMENTI CHE COSTITUISCONO IL MATERIALE DI STUDIO ,ALCUN PROTOCOLLO DA APPLICARE NEL CASO I CUI IL MISTERO APPAIA ALL’IMPROVVISO DI FRONTE AL SACERDOTE CHE STUDIA IL CASO..
L’UOMO PARLA A BASSA VOCE, NONOSTANTE LA SUA VOCE RIEMPIA TUTTO LO SPAZIO….:”L’ANGOSCIA CHE PROVA È EVIDENTE,COMUNQUE LA NASCONDE BENE. MA IL SUO CUORE POTREBBE COLLASSARE SE NON DECIDE RAPIDAMENTE CHE DOMANDA MI FARÀ….”
CEFERINO SORRIDE APPENA. GLI BASTA QUESTA FRASE PER SAPERE CHE NON HA ALCUNO SCOPO METTERE ALLA PROVA LA PROPRIA CAPACITÀ.
DOVRÀ ACCETTARE IL FATTO CHE IL PASTORE È,ORA,UNA PECORA CONFUSA. ATTERRITA.E’ LA PRIMA VOLTA IN TUTTA LA SUA VITA CHE CEFERINO RESTA DISARMATO SENZA COMINCIARE A COMBATTERE. COSÌ ECCO CHE VIENE FUORI UN DOMANDA,PER NON CROLLARE.
“VUOLE UN CAFFÈ?”

sábado, 15 febrero, 2014  
Anonymous rOSARIA 1980 ha dicho...

L'attenzione di Facundo ha fatto miracoli!!!! Anche se la ferita fa un pò male ,sono riuscita a tradurre un altro pezzetto di Longinus.Adesso dormirò un pò perchè sono molto stanca! A domani,amici preziosi!
!!!La atención de Facundo hizo maravillas! la herida duele ,PERO yo traducì otra pieza de Longinus.aHORA estoy muy cansada!A Dios preciosos!!!!!

sábado, 15 febrero, 2014  
Anonymous simonetta ha dicho...

Me alegro por Rosaria 1980 coraje!
Me conmovió su sensibilidad, querido Facundo
Usted tiene un gran corazón ... no me sorprende que todo lo que me quiere bien entendido.
Un beso enorme Italia

sábado, 15 febrero, 2014  
Blogger maria biti ha dicho...

Y vos sos un hombre maravilloso!!!!!

sábado, 15 febrero, 2014  
Blogger Mónica ha dicho...

Rosaria 1980...y Facundo también.

Muy Feliz de que todo vaya por Buen Camino. Espero que muy pronto te recuperes totalmente.
Por culpa de Facundo armamos un hermoso grupo de gente maravillosa. Cada integrante vale oro, como también esa preciosa humanidad y tiempo que el nos brinda.
Vaaamos por muchas buenas noticias más...!! ;)

Un abrazo enorme a los dos.

Mónica Sans

sábado, 15 febrero, 2014  
Blogger Lalou ha dicho...

Rubio, te equivocas!!!
El post fue borrado con muchas sonrisas.. y con mucho amor más para vos que sos tan unico y especial mi querido!!!

Pd: Rosaria, que recuperas pronto!!! Vamos preciosa! Y cuando salgas de hospital hace una cuenta en el twitter y encontrarnos allá! Tenemos mucho por decir y ademas la estamos pasando bomba!
Besos @H_mikri_Lalou

sábado, 15 febrero, 2014  
Anonymous around the world ha dicho...

To be loved!!!!!!!!!!!!!

sábado, 15 febrero, 2014  
Anonymous Anónimo ha dicho...

FRANCESCA LEONETTI /DEKHA72 DI TWITT PER ROSARIA 1980 SONO MOLTO FELICE DI SAPERE CHE STAI MEGLIO ROSARIA TI SIAMO VICINE TI AUGURO UNA PRONTA GUARIGIONE....VOLEVO RINGRAZIARTI X LA TRADUZIONE DI LONGINO IO FACCIO MOLTA FATICA A TRADURLO..PIANO PIANO SENZA STANCARTI CONTINUA A TRADURLO GRAZIE A TE POSSO FARLO LEGGERE ANCHE ALLE RAGAZZE DEL GRUPPO IN FACEB...CHE SONO LE FACU-LOCAS SPERO DI AVERE PRESTO TUE NOTIZIE SE TI FA PIACERE ROSARIA QUANDO STARAI MEGLIO PUOI METTERTI IN CONTATTO CON ME OPPURE CON MANUELA BELLAMIO CI FAREBBE PIACERE AVERTI NEL GRUPPO CON NOI...TI MANDO UN BACIO ED UN ABRAZOOONNNN FORTISSIMO....DA PARTE MIA E DI TUTTE LE MIE RAGAZZE TI ASPETTIAMO BACISSIMIIII :)PS POR FACU!!!! GRACIAS A USTED ESTOY CONOCIENDO MUCHA GENTE HERMOSA..TAMBIÉN DE ESTE GRACIAS DE CORAZÓN !!!! AHORA GRACIAS A ROSARIA PUEDO ENDENDER MEJOR LONGINO..!!! TE QUIERO AMIGO UN BESOOOO DESDE ITALIA !!!! FRANCESCA......

domingo, 16 febrero, 2014  
Anonymous Maria per Rosaria 1980 ha dicho...

Carissimi tutti, è proprio vero ,una persona meravigliosa come Facundo attira a sè solo persone meravigliose.Sono riuscita a tradurre stamattina un altro pò diLonginus e la mia amica Maria ve lo posterà.Mi fa piacere esservi utili anche in questo momento di difficoltà per me. Vi voglio bene.Hola a todos, es cierto, una persona maravillosa como Facundo atrae hacia sí solo la gente meravigliosa. Logró traducir esta mañana otro pequeño diLonginus y mi amiga María me va a postar.Estoy feliz por ser útil en este momento difícil para mí.Besos a todos !!!!!!!!

domingo, 16 febrero, 2014  
Anonymous Maria per Rosaria1980 ha dicho...

….
“POTRÀ CREDERE CHE TRA TUTTI I DOCUMENTI CHE HO TROVATO NELLA CASSA ,NON C’È NIENTE CHE MI POSSA FORNIRE ISTRUZIONI SU CIÒ CHE AVREI DOVUTO DOMANDARLE NEL CASO CHE FOSSE APPARSO DI FRONTE A ME?”
“HA PAURA DI MORIRE?”.
“DOVREI?”
“NO”
“MI VENGONO IN MENTE VARIE DOMANDE.”
“QUANTE?”
“SEI,ALLA PRIMA GIÀ HA RISPOSTO,E POICHÉ DIPENDE DALLA RISPOSTA ALLA TERZA, MAGARI NA IN PIÙ.”
“LA SECONDA”
“PERCHÉ APPARE QUI.”
“LA TERZA”.
“LEI È LAZZARO?”
La risata sembra una burla.Forte,incredula,ostile e al tempo stesso ammaliante.Piena di …Compassione.
Folle.Ma evidentemente a quest’uomo la domanda ha fatto molto piacere.
“No ,non sono Lazzaro”
“Allora sono sei”
“Andiamo piano…non oso di più.”
“Una volta ho visto una colonna gigantesca,enorme,arrugginita ed avviluppata da un edera che stava sul punto di cadere.Era una colonna millenaria,che alla fine cadde.Perchè pensa che la sua fede non possa indebolirsi?”
“Per averla conosciuta da cinque minuti,devo dirle…”
“Il tempo non è stato creato per sprecarlo.”
“Bene,lei ha detto che abbiamo tempo…Il mistero della fede, è un mistero.Un mistero è un mistero.
Non deve essere rivelato salvo che…”
“Un uomo osa dire che il mistero è la risposta a ciò che non capisce.Tre più uno è un mistero? No.Fà quattro.Se la somma desse cinque ,sarebbe un mistero.”
Ceferino tace…
“Che c’è nella sua sacca”.
Vicino alla finestra, la vergine di palo santo sembra muoversi. Dai suoi occhi cominciano a sgorgare lacrime.
L’aria si fa impercettibilmente più rarefatta. Di nuovo ecco l’odore di Rose..Allora Ceferino avverte un tremore alla sua mano sinistra….Le sue cinque dita tremano come mai si son viste tremare delle dita.E’ un movimento quasi patetico.

domingo, 16 febrero, 2014  
Anonymous Maria per Rosaria 1980 ha dicho...

Tenemos que rezar todos!!!!!!!!!

domingo, 16 febrero, 2014  
Anonymous Anónimo ha dicho...

Hola! no entiendo bien que pasó porque recién leo el post, o mejor dicho el título. Aunque por los comentarios me he enterado que Rosaria ha sido operada, aunque no la conozco le mando mucha luz y fuerza!

Ánimo Rosaria seguramente muy pronto estarás bien, baci!!!

lunes, 17 febrero, 2014  
Anonymous Rosaria 1980 ha dicho...

Strano.Non gli fa male,ma luccicano in un modo molto impressionante….Cerca di controllare l’incontrollabile con la mano destra, senza riuscirci.
Comunque allora,conserva una calma che in realtà non ha.
“E’ perché sto per chiederle qual è la sua quarta domanda.Lei finge di non saperlo,ma dentro di sé,dove la sua intelligenza non oserà cercare più,sta comodamente seduta la risposta.Un momento.Stia tranquillo nell’enumerare le sue domande,Prete. I numeri sono molto più che questo. Significano qualcosa.Qual è la sua quinta domanda ,Prete?”
“Nel nome di Cristo,si sente responsabile di qualcosa che io debba sapere?”..
Le dita della mano smettono di tremare immediatamente.
L’uomo che aveva iniziato a sembrare irritato, ora sembra calmo. All’improvviso.In un secondo ,la Compassione assoluta si manifesta nel suo sguardo.Ceferino non ha mai visto tanta solitudine in uno sguardo.Nè tanta durezza.Nè tanta compassione.L’Uomo passa da un’emozione ad un’altra con la naturalezza con la quale un polpo cambia il proprio colore.O un camaleonte.Niente in lui è Brutale..ma anzi un’armonia perfetta di sensazioni,movimenti,calma ,parole….
Allora Ceferino lancia la sua sesta domanda.
“Chi è lei?”.
“La quarta”.Insiste.
“Allora ha sei domande.Le spettano sei risposte.E’ sicuro? E’ necessario che stia calmo ,Prete..Non so se pensare che lei è molto abile ,o è come un cieco che non ha paura ad entare nella gabbia dei leoni perché non li vede..Lei è cieco,Prete?”
Ceferino cerca di conservare la calma ora..”Guardi signore…Non sono niente di più di colui al quale è stato assegnato un compito,e a vederla qui provo solo una piccola sorpresa. Le mie domande sono quelle che mi servono. E non le chiedo perché appaia un volto identico al suo in questi disegni attraverso un lungo periodo di tempo,ne mi chiedo perché non mi sorprende quello che un attimo fa mi sarebbe sembrato assolutamente impossibile.Queste cose non hanno importanza.Le chiedo ciò che per primo mi viene in mente.
“Niente meno..” “Sei domande per fare un discorso bastano..Lei vuole affrontare questo discorso ora proprio con me ,Prete? O me ne vado?”
“E perché vuole parlare con me?...Di che!?” Ceferino è coinvolto nel più grande dilemma della sua vita.Ci sono cose dalle quali non si ritorna, e l’Uomo parlò del significato dei numeri e fornì altre piste che servono per sapere che ciò che succederà ,modificherà la sua esistenza per sempre,o per tutto il tempo che gli resta da vivere.

lunes, 17 febrero, 2014  
Anonymous Rosaria 1980 ha dicho...

“Già le ho detto che non ha da temere…Non muore qui,né per mia mano,né per altro.Sono venutoda trovarla perché lei mi cerca da molto tempo.Solo lei.Una volta mi cercavano circa settanta persone in tutto il mondo…ero infaticabile. Ad uno d’essi ,l’ultimo,lo ebbi molto caro.Mi rifugiai per un periodo in Butan.
Lasciai che morissero e con essi il desiderio di incontrarmi con tanto affanno …Ogni tanto si riaccende..Ogni cinquanta anni più o meno..Per questo sono venuto a parlare con lei .Ascolti..No domandi,che io conosco la domanda della sua domanda.Andrò diritto al nocciolo della questione.E non usi la testa.Lasci perdere la ragione..Non ragioni.Ascolti. Capisca .Accetti”.
“Non risponderò alle sue domande secondo un ordine,perché il suo timore l’ha scombussolata. Ma otterrà la risposta a ciascuna di esse. Ascolti .Comprenda .Accetti.”
“Sono venuto a confessarmi ,perché già non corro più.Non cammino più.Non voglio vedere mai più una vergine piangere,né un Cristo guardarmi negli occhi.Non voglio ascoltare fantasmi che parlano lingue che non si usano più,né vedere le frasi più importanti che un uomo deve ascoltare scritte sullo zucchero in un bar….Ho scelto lei perché per la prima volta tutto confluì in una situazione eccezionale.Ora le racconterò.Oda….Ma ascolti….”.
Prima di potersene rendere conto ,la notte sorprende questi due uomini seduti l’uno di fronte all’altro.Allorchè…….Il tempo sembra fermarsi.
L’incontro dura tutta la notte..e si prolunga molto più in là del normale,dato che il tempo sembra essersi fermato…
“Colui al quale ho chiesto tanto ,mi ha cercato durante tutta una vita.La sua.Sul suo letto di morte stavamo lui ed io,solo noi due.Mi chiese:”Qualche volta sono stato vicino ad incontrarti?” Fu allora che conobbi la pietà ,la compassione..””tutto il tempo sei stato vicino..A volte mi sgomentava pensare che mi avresti irrimediabilmente incontrato””Mi guardò con infinito Amore ..e chiuse i suoi occhi, sorridendo..Egli fu l’unico Uomo che seppe chi io cercassi.”E’ bella la Pietà”.Era stato un Prete al quale diedero, come a Ceferino,il compito di cercare questa persona..Per nessun motivo, mai svelò ciò che aveva scoperto:l’identità di questo Uomo.
Sarà Catafito..?..Se con tanta fede aspetto la venuta del Signore..perchè dovrei dubitare dell’esistenza della possibilità di trovarmi di fronte all’errante..?..
E tutto il tempo lo guida ..non lascia che il suo pensiero si confonda. Si avvantaggia con la sua danza di parole e sguardi come se lo portassero fino ad un punto al quale non sa se desidera arrivare..Gli racconta che cercò il condannato errante durante molto tempo .Lo cercava con febbrile veemenza,come quelli a lui.Ma niente.Niente di niente..E di colpo il mondo si popolò di troppi abitanti per poter andare dall’uno all’altro guardando i loro occhi
Improvvisamente ci sono stati troppo saggi, troppe domande, troppe risposte.
“Sono venuto perché voglio confessarmi davanti a lei Padre.Per la prima volta in tutta la mia vita.Non voglio più correre.Non cammino più:”
Quello che dico qui ,non devo ripeterlo né tornare a pensarci su.
E allora torna a parlare in Lingua.L’aria si fa di nuovo rarefatta.Comincia a piangere, mentre ripete cose come un mantra che Ceferino non capisce,velocemente.

lunes, 17 febrero, 2014  
Anonymous Rosaria 1980 ha dicho...


Istintivamente il Prete prende il bicchiere con l’acqua che ha di fronte a sé, e la benedice con voce molto bassa.Tutto si ferma.L’Uomo ,che ha cominciato a sudare ,lo guarda negli occhi .Questa volta il Prete sostiene il suo sguardo.”Fallo, Prete”..
Il sacerdote indossa la sua stola ,e senza aspettare più , dice:”Io ti battezzo nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo..” ..Con l’acqua benedetta fa una croce sulla fronte del Battezzato, e sembrerebbe che lo abbia fatto con l’acido,tale è la reazione della sua pelle di fronte al Sacramento.
Lacrime di sangue cominciano a cadere sottili sulle guance dell’Uomo, che sembra immerso in una trance serena.L’odore delle Rose pervade ora tutto ,e la vergine di palo santo ha la faccia madida,le sue lacrime gocciolano sul pavimento con un rumore che sembra assordante.Ceferino lascia che gli avvenimenti accadano a suo tempo..
Senz’altro ,l’Uomo comincia a raccontare la sua storia.


“Questo sacerdote si chiamava Morgado..visse durante il 1700..E noi conosciamo per assoluta casualità.Egli faceva un esorcismo nel monastero di Poblet,a Terragona..e io ero lì.Vicino,in una fonte che si trovava ad alcuni metri da un ponte.
L’indemoniato stava nel bel mezzo di una scenata,mentre il Padre Morgado lo pregava ed eseguiva i riti.
In quel frangente,secondo quello che mi raccontò anni più tardi,l’indemoniato gli vomitò addosso al grido di”Agrofa!!! Perché ve la prendete con me invece di castigare questo che tagliò la testa della Chiesa!!Il torturatore del Verbo sta qui fuori!!!!Buio!!!Portalo da me perché possa baciare le sue mani!!Vieeeeni!!!Soldato maledetto!!Qui!!!Da me!!!!
Venne senza sapere perché obbedì al demonio in questa circostanza.Mai e poi mai un esorcista presta fede alla parola del demonio,che lo può solamente confondere.Inganna.Ma la vergine del Monastero cominciò a sanguinare dagli occhi e l’aria si riempì dell’odore delle rose,l’indemoniato tacque…e Morgado decise di prendere un respiro.
Nell’uscire guardò verso la fonte dalla quale io stavo bevendo acqua.Subito ,i passeri caddero morti lì intorno. Fulminati. Tutti quanti. L’acqua si trasformò in olio putrefatto,con un odore fetido e vomitevole. Uguale all’aria ,Ora viziata. Guardò nei miei occhi ,e in un momento di ispirazione ,o concentrazione divina per quello che stava facendo,lesse nella mia anima. Io lessi le sue labbra, disse il mio nome senza emettere un suono. La terra tremò, ed il viso del prete invecchiò immediatamente. Rimasi a guardare Morgado,che allora aveva 38 anni. EGLI, confuso. Tranquillo. Nessuno mai aveva pronunciato il mio nome.
Presi la mia sacca e me ne andai.
A partire da quel momento passò la sua vita a cercarmi.
Trascorsero molti anni .Ho camminato per il resto della sua vita avendolo alle calcagna. A volte mi divertivo a lasciare tracce che lui trovava ed in ciò trovava le forze per continuare. Lo presero per pazzo.A volte l’ho sentito pregare. Chiedeva per il bene della mia anima. Per il mio battesimo. Per la mia estrema unzione.

lunes, 17 febrero, 2014  
Anonymous Rosaria 1980 ha dicho...


Istintivamente il Prete prende il bicchiere con l’acqua che ha di fronte a sé, e la benedice con voce molto bassa.Tutto si ferma.L’Uomo ,che ha cominciato a sudare ,lo guarda negli occhi .Questa volta il Prete sostiene il suo sguardo.”Fallo, Prete”..
Il sacerdote indossa la sua stola ,e senza aspettare più , dice:”Io ti battezzo nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo..” ..Con l’acqua benedetta fa una croce sulla fronte del Battezzato, e sembrerebbe che lo abbia fatto con l’acido,tale è la reazione della sua pelle di fronte al Sacramento.
Lacrime di sangue cominciano a cadere sottili sulle guance dell’Uomo, che sembra immerso in una trance serena.L’odore delle Rose pervade ora tutto ,e la vergine di palo santo ha la faccia madida,le sue lacrime gocciolano sul pavimento con un rumore che sembra assordante.Ceferino lascia che gli avvenimenti accadano a suo tempo..
Senz’altro ,l’Uomo comincia a raccontare la sua storia.


“Questo sacerdote si chiamava Morgado..visse durante il 1700..E noi conosciamo per assoluta casualità.Egli faceva un esorcismo nel monastero di Poblet,a Terragona..e io ero lì.Vicino,in una fonte che si trovava ad alcuni metri da un ponte.
L’indemoniato stava nel bel mezzo di una scenata,mentre il Padre Morgado lo pregava ed eseguiva i riti.
In quel frangente,secondo quello che mi raccontò anni più tardi,l’indemoniato gli vomitò addosso al grido di”Agrofa!!! Perché ve la prendete con me invece di castigare questo che tagliò la testa della Chiesa!!Il torturatore del Verbo sta qui fuori!!!!Buio!!!Portalo da me perché possa baciare le sue mani!!Vieeeeni!!!Soldato maledetto!!Qui!!!Da me!!!!
Venne senza sapere perché obbedì al demonio in questa circostanza.Mai e poi mai un esorcista presta fede alla parola del demonio,che lo può solamente confondere.Inganna.Ma la vergine del Monastero cominciò a sanguinare dagli occhi e l’aria si riempì dell’odore delle rose,l’indemoniato tacque…e Morgado decise di prendere un respiro.
Nell’uscire guardò verso la fonte dalla quale io stavo bevendo acqua.Subito ,i passeri caddero morti lì intorno. Fulminati. Tutti quanti. L’acqua si trasformò in olio putrefatto,con un odore fetido e vomitevole. Uguale all’aria ,Ora viziata. Guardò nei miei occhi ,e in un momento di ispirazione ,o concentrazione divina per quello che stava facendo,lesse nella mia anima. Io lessi le sue labbra, disse il mio nome senza emettere un suono. La terra tremò, ed il viso del prete invecchiò immediatamente. Rimasi a guardare Morgado,che allora aveva 38 anni. EGLI, confuso. Tranquillo. Nessuno mai aveva pronunciato il mio nome.
Presi la mia sacca e me ne andai.
A partire da quel momento passò la sua vita a cercarmi.
Trascorsero molti anni .Ho camminato per il resto della sua vita avendolo alle calcagna. A volte mi divertivo a lasciare tracce che lui trovava ed in ciò trovava le forze per continuare. Lo presero per pazzo.A volte l’ho sentito pregare. Chiedeva per il bene della mia anima. Per il mio battesimo. Per la mia estrema unzione.

lunes, 17 febrero, 2014  
Anonymous Rosaria 1980 ha dicho...

L’ho incontrato un giorno seduto,già vecchio e molto malato. Quasi cieco. Avvertì la mia presenza. Mi chiamò per nome. Mi accarezzò il viso goffamente e disse ..” Che avventura hai fatto della mia vita ,ragazzo….
Gli fui vicino mentre moriva. Chiese ciò che chiese,ed io gli dissi ciò che gli dissi.”
Ceferino guarda l’Uomo senza dire parola..
“Sono venuto perché è finita.. Ho visto tutto ciò che deve essere visto..Impazzii cento volte,E dovetti ritrovare la salute mentale. Rimasi tranquillo aspettando la morte durante gli anni in posti di impossibile accesso.
Invano..Trascinai la mia vita fino ai luoghi più inospitali, Fuggii nel Giappone imperiale,,Mi rifugiai in Cina,in Africa,cercai e cercai dappertutto. Per tutti i mari,laghi,montagne..pianure.Deserti.Durante i secoli nel mondo di milioni di abitanti,fino a che lo stesso uomo si trasformò in una piaga..
Che contraddizione…pensandoci bene,il Re depredatore dovrebbe essere perfetto.
Qualcosa si ruppe in questa catena di armonia lungo il cammino..Le guerre,tanta morte,ingiustizia,carestia,pestilenze..Corruzione.
Al principio cercai di dimenticare. L’esilio. L’affanno e ricominciare di nuovo. Lontano. Non tardai a rendermi conto di ciò che stava succedendo..E a partire da allora usai ogni secondo della mia esistenza per sperimentare il flagello più lacerante che un uomo possa vivere: La colpa.La coscienza.La ragione.Il fatto irrimediabile. La negligenza. L’errore irreparabile.
Ascolta le lacrime della vergine,Prete..Si rende conto del rumore che fanno sul pavimento?”
L’Uomo ha ragione ..Assorto, Ceferino vede le lacrime cadere con un rumore che si amplifica in modo terribile nel cadere sul pavimento..
“Ciascuna di queste lacrime è come il canto di tutti i miei morti,che di tanti,ormai non mi ricordavo;e con i secoli sono passati dal primo all’ultimo..
Finalmente ,dopo tanto andare, decisi di trovare chiunque mi stesse cercando. Ho pensato che dovevo scegliere tra almeno cinquanta sacerdoti qua e là per il mondo . Immagina la mia sorpresa..L’unica persona in tutto il pianeta che sia stato assegnato dalla Santa Sede a questo compito, è lei.
Hanno perso i desideri,la speranza,la fede,,la sicurezza..La politica e l’ecoomia gli tolsero la fede. Mi chiedo se in punto di morte ,la gente trova sulla porta del cielo un vecchio cartello che dice “Si vende”..
Per questo sono venuto. A cercare Redenzione. Il Perdono dei miei peccati. Mi rendo conto che in tutta la mia storia ,mai mi sono interessato a ciò che Quello provocò nel mondo, né a niente che lo rappresentasse. E per caso un giorno lessi la Bibbia,e tra tutti quegli errori scritti e consacrati, scoprii qualcosa che mi fece aggrappare ad una speranza. Dice che egli tornerà. Che viene.
L’ho aspettato durante i secoli..
La mia percezione della realtà è un’altra,lei comprenderà,Prete..Cosicchè vengo a confessarmi avanti a lei. Le dirò che cosa ho fatto e lei mi dirà se posso essere perdonato..”

lunes, 17 febrero, 2014  
Anonymous Rosaria 1980 ha dicho...


Tornano a sgorgare lacrime rosse dai suoi occhi.Lo sguardo di migliaia di anni ,tinto di rosso dice qualcosa che non posso rivelare. L’aria diventa fetida. Un’altra volta. Il Prete Benedice immediatamente lo scrittoio, tutto lo spazio. Benedice con tutta la sua anima l’acqua che c’è nella brocca e la spruzza su tutto il pavimento.
Si prepara. Si avvicina alla Vergine di Palo Santo. Tocca la sua fronte e la asciuga del suo pianto. Le lacrime cessano immediatamente.. Nell’aria si ascolta qualcosa di simile ad un lamento molto prolungato,uscito dal nulla stesso. L’Uomo si dispone a parlare.
“Conosce Prete, il nome di tutti gli immortali?” Così inizia..La Croce sulla sua fronte sembra ardere in piccole vesciche,ma non cambia per quello neanche un poco. “Immagini. Come le ho detto ,a partire da certi eventi , come sia stato impossibile per me lasciare la vita;è che da poco ho cominciato a collezionare il nome di tutti i possibili immortali. Gli otto immortali cinesi,Gilgamesh,e l’elenco continua. Sono 50. Di essi il novanta per cento sono dei miti. Alcuni assolutamente incredibili. Uno realmente avrebbe voluto che specialmente due di essi fossero sicuri.
Ho dedicato anni ed anni di studio alla possibilità che almeno uno dei cinque rimanenti fosse esistito realmente. E questo fu l’ingresso in una paranoia che mi sprofondò nella pazzia.
Per non indugiare in particolari ,un giorno pensai che chissà magari uno di essi si era posto la stessa mia domanda, e mi sentii perseguitato. Mi costò molto tempo recuperare la calma..Molto tempo nella vita di un uomo che non muore ,è molto tempo in verità, Prete. E ciascuna ripresa portava con sé Maturità,esperienza, consapevolezza. E con essa, la luce era ogni volta più dolorosa..e la mia presenza nel mondo ad ogni secondo più vergognosa”.
Quello che dice senza fermarsi lo dice in una lingua che Ceferino non può comprendere..Ungaro? Neanche una sola parola…E tale la sorpresa di tutto ciò che accade, che nemmeno prese un registratore.
Ora ,in alcune circostanze potrebbe essere poco appropriato.
“Non si distragga ,Prete..Perchè ti distrai? Se sei tanto intelligente ,che succede? Senti il bisogno di registrare una conversazione per dare una dimostrazione a chi non volesse crederti?!”
“Se legge nella mente credo di avere il diritto di saperlo”
“Leggere!?No..Le stupidaggini non le leggo,le ascolto come gridi nella mia testa..”
“E lei che venne, che chiese la confessione,ricevette il Sacramento del battesimo.Fa piangere la mia vergine di Palo Santo.E per quello che so ,mi porta cento anni di esperienza..”
“Mille!!!” interrompe inferocito..
“Lasci la mia mente pensare in pace per capire in che accidenti di lingua parla,per capire se posso perdonarla in nome di Dio. E registrarlo, per poter credere domani se penso che tutto questo fu un incubo.Perchè a vedere se faccio male il mio lavoro e oltre AD ESSERE ATTERRITO DO UNA PEDATA NEL SEDERE DEL MIO Capo”.
Con una enorme naturalezza e una sincerità inverosimile, passa dalla collera alla risata..Sembra ora un bambino..

lunes, 17 febrero, 2014  
Anonymous Rosaria 1980 ha dicho...

“Ah!ah!ah!!!!Sarebbe bello vedere questo!!!Ah!ah!ah!!!Poichè ho visto ciascuna delle statue sante piangere al mio passaggio,con lacrime che svegliavano i miei morti. Ho visto eserciti scagliarsi gli uni contro gli altri,e io nel mezzo,e rimanere alla fine del giorno da solo,intrappolato in un mucchio di morte.E la
Sciagurata morte ,non mi viene a cercare..Ho sognato di essa tanto quanto lei della sua missione,e mi sono imbattuto soltanto in qualcosa di simile a ciò in cui si è imbattuto lei”
“.. ..”
“Leggera claustrofobia nel confessionale”..!
“Il problema della claustrofobia non è il confessionale,giacchè pensa continuamente a ciò..Lei crede profondamente in quel che fa e in ciò che ha scelto. Crede profondamente nel suo Dio.Ma la profondità con la quale lei vive tutta la sua vita, non basta.Lei sa che c’è molto di più.La sua intelligenza lo mostra in modo evidente,ma lei non ha la capacità di guardare più in profondità, nella parte più profonda,lei crede ferreamente in tutto ciò che dice di credere. E questo le porta una conseguenza.La sua mente la interpreta come claustrofobia. Ma si chiama Dubbio. Lei dubita,Prete?
Ceferino resta a guardarlo. Il posto ora è una specie di campo di battaglia di tutte le epoche. L’aria è pesante.Viziata..Tutto sembrerebbe avere un leggero color bronzo scuro..quasi Nero.
Il suono del lamento che sale e che non sembra provenire da un posto ben preciso,sembra ora più presente. La vergine di Palo Santo luccica esausta.E ciò nonostante a vederla è esattamente uguale a sempre..
“Ho conosciuto luoghi nei quali l’aria sembrava non essere stata mai corrotta…”E cambia,all’improvviso..:
“Perché sento che desidera che vada diretto al punto e a volte che vuole sopraffarmi e chiedermi stupidaggini?
Già ho risposto alla sua seconda domanda: Sono venuto a confessarmi. A cercare assoluzione…Non turbarti,Prete..Hai fatto sei domande ,e mi hai battezzato..”
“Si pente del battesimo?”butta lì Ceferino..ed è triste.La cicatrice delle minuscole vesciche che bruciano sulla fronte dell’Uomo sembrano insultarlo..
“Ho imparato con il tempo a convivere con la contraddizione,Prete. Non mi pento, ma potevi morire.E lo sapevi..”.
La tua terza domanda è se sono Lazzaro..Questo prova che sei realmente intelligente Prete. E no. Non sono Lazzaro.E lo cercai fino a provare che non esiste. Ma l’ho verificato nell’epoca in cui nel mondo,sempre c’erano un milione di umani. Morivano gli uni,nascevano gli altri.Non ebbi la sorte di Lazzaro come non ebbi la sorte di altri.
La sua quarta domanda è :Qual è il contenuto della mia sacca..Non sa quello che c’è lì?Io credo che lei pensi di sapere che cos’è quello che c’è,credo che sia convinto di quale sia l’oggetto che custodisco nella mia sacca..però le giuro sulla vergine di Palo Santo che sta sbagliando.
“Non è prudente né ben visto che un sacerdote scommette per niente,con nessuno”

lunes, 17 febrero, 2014  
Anonymous Rosaria 1980 ha dicho...

“Ah!ah!ah!Chiaro,prete..però continuo a vedere nei suoi occhi la risposta che crede corretta.E le dico che non è”questo”
Perché se fosse “questo”lei non avrebbe ancora l’insignificante interesse di domandarmi tutte le stupidaggini che vuole domandare oltre le sei domande pattuite.Ha contato quante lacrime sono cadute dal volto della vergine di Palo Santo? Calma con i numeri,Prete..apra gli occhi,che ci sono i leoni nella gabbia..”.
Ceferino gli porge un fazzoletto bianco e l’Uomo asciuga con delicatezza le sue lacrime rosse .Ne sgorgano altre ..E altre.L’Uomo piange ora con un lamento che si unisce armonicamento al lamento che sale non si sa da dove .Il risultato è la cosa più triste che Ceferino abbia mai ascoltato in tutta la sua vita. “Tappi le sue orecchie per un attimo,Prete..”
Ceferino obbedisce.. ma non può evitare di piangere lo stesso..e così restano per un po’.Le pareti sembrano trasudare un’acqua fetida. L’odore ora è simile ad un rancido e bizzarro incenso..
“Come le ho detto ,la paura ha fatto in modo che lei ponga le domande in modo disordinato..Ma abbiamo ancora altro tempo.Al momento opportuno ,lei conoscerà il contenuto della sacca che mi accompagna.
Se c’è altro di cui io sia responsabile ,e che lei debba sapere…Padre,a partire da adesso,parlo di ciò di cui non ho parlato con nessuno mai. Sappia che ho visto cose che non devono essere raccontate.Ma a partire da qui le racconterò una storia. Solo ascolti come un bambino che ascolta un racconto.Ma non dimentichi che mi sto confessando. Ed io le giuro che ciascuna parola che sta per ascoltare è aderente alla verità. Così fatta straordinaria è la memoria dell’uomo”.
E qua arriva il Mistero..Si prepara a raccontare una Storia. I fatti che ora accadono,l’aria viziata,le lacrime della vergine,le sue,il lamento che viene fuori non si sa da dove..tutto fa si che l’impossibile,all’improvviso,sia ciò che è.
“Conosco la risposta a quasi tutte le domande che riguardano i misteri della sua fede. Ne ho vissute molte,
ne ho verificate altre e il resto sono la mia maledizione..”
La croce che Ceferino ha fatto con l’acqua benedetta sulla fronte dello Straniero, continua a bruciare in piccolissime vescicole,ma va assumendo un colore scuro..
“Prima di rivelare la mia identità,permetta che le dica che sono nato in un posto sbagliato,in un’epoca sbagliata,e con facilitazioni,talenti sbagliati. Si sarà reso conto gia del fatto che le parlo di qualcosa avvenuta più di duemila anni fa..
Ero molto giovane e davo chiare dimostrazioni della mia capacità per la guerra.Non avevo paura di niente.Ero bravo nel combattimento corpo a corpo.Terribilmente bravo. Molto forte. Non si è mai visto un soldato con Spada, Pugnale o giavellotto come me. Ed ero tanto diabolicamente bravo nella battaglia che tutti mi rispettavano. Amavo andare avanti in ciascuna delle battaglie che mi coinvolsero una ad una.Partecipai alle Campagne di espansione di Roma.
L’espansione straordinaria di Roma avvenne prima della mia nascita e fino al 1453,molto dopo il mio collocamento a riposo.

lunes, 17 febrero, 2014  
Anonymous Rosaria 1980 ha dicho...

In tutto quello che le racconto Prete,la mia qualità di legionario andava crescendo di battaglia in battaglia. Non ci fu Bestia, Soldato di nessuna nazione che avrebbe potuto fronteggiarmi. E subito la mia storia e la mia fama cominciarono a precedermi…Ricevevo decorazioni,che conservavo gelosamente.
Fui scoperto una notte avvolto nelle lenzuola con la moglie di un importantissimo uomo politico.Al principio tutti tacquero ,ma i segreti a volte si odono più forti dell’urlo più bestiale.
Così vanno le cose,da un giorno all’altro fui degradato.Seduto davanti al marito offeso.<sua moglie ora ,affermava di essere stata violentata da me.
La punizione fu esemplare:cento staffilate, o trenta giorni nel carcere.Certamente scelsi la frusta,poiché
Le celle hanno la stessa caratteristica che lei conosce dei confessionali.Nell’oscurità, i miei morti parlano molto forte.Si lamentano.Vivono.Mi parlano all’orecchio..Cerchi di capire:Ho violentato,decapitato,assassinato,bruciato..Ho commesso i più brutali crimini possibili.Uomini, donne bambini di fronte ai propri Padri,Padri e Madri di fronte ai propri figli..Tutto per l’Imperatore..E tutti quelli mi cercano nell’oscurità. In ogni istante.
Come le ho detto scelsi la frusta.No.Mi mandarono al carcere.A volte il Reggente,veniva e mi urinava addosso dal tombino,ad alcuni metri sopra la mia testa.Così ho trascorso due anni interi chiuso.Solo.Ne un suono più di quello dei miei morti nelle mie orecchie.
La mia leggenda si trasformò rapidamente in oblio,e chi mi avesse nominato veniva castigato duramente.
All’uscita dal carcere avrei dovuto essere assassinato,ma i miei superiori mi mandarono come rinforzo di legione in Giudea.Lontano.Terribilmente lontano.Come pensare oggi di andare su Plutone.
Ritardai a recuperare la ragione..Ero rimasto molto sconvolto durante quegli anni nell’oscurità.Mi cambiarono il nome,e ora,i pettegolezzi erano muti.Non mi si considerava.Mi si temeva soltanto.
La sesta Ferrata non era una legione qualsiasi, Tutti avevano grande esperienza ed erano abili….veramente eccezionali. E alcuni come me, all’altezza, ma condannati. Era severamente proibito di nominarci tanto che niente cè di scritto su di noi.”
“ Noi? Lei e chi altro?”
“Un altro che commise crimini, e che ricevette lo stesso trattamento che era stato riservato a me.Neanche si è scritto di lui..”
Il prete Ceferino sta dubitando ora.Non sembra questa la storia di Lazzaro,né tanto meno quella di Longino,quello che..
“Gliel’ho già detto ,Prete..Lei si sta sbagliando sulla mia identità,e sul contenuto della mia sacca”.
“E allora è quando la mia storia si incrocia per un'unica volta ,con chi provocò tutto questo sconvolgimento nella storia…
:La mia maledizione..”
La croce fatta di piccolissime vesciche ora comincia a tornare color sangue, e un odore di…parto?Un miscuglio di interiora e sofferenza invade l’aria insieme a questo delicato aroma di rose..Il lamento che proviene non si sa bene da dove,è ora molto presente..Vicino a loro due. Li accerchia.Ceferino conosce qualche preghiera di esorcismo,sebbene non sia autorizzato dal vescovo..però quest’uomo lo guarda fisso negli occhi.Niente in lui è demoniaco..Il Demonio non può guardare negli occhi un prete. Mai.

lunes, 17 febrero, 2014  
Anonymous Rosaria 1980 ha dicho...

Evviva sono quasi alla fine della traduzione.Mando alle mie nuove amiche un saluto affettuoso!!!
Sto meglio!! Spero di potervi contattare su F.B.
A presto! Naturalmente un grosso bacio al mio Facundo!!!

lunes, 17 febrero, 2014  
Anonymous Rosaria 1980 ha dicho...

Ho dimenticato di dirvi che la mia amica Maria Ha postato un messaggio che potrebbe sembrare preoccupante in cui invita tutti a pregare. Lei si preoccupa troppo per me poichè ieri avevo un pò di febbre ,ma oggi va tutto bene !!!!

lunes, 17 febrero, 2014  
Anonymous Rosaria 1980 ha dicho...

Non perda tempo con cose che ci fanno sentire grandi tutti e due,Prete..”sentenzia Lui.
“NON PERDA TEMPO CON COSE CHE CI FANNO SENTIRE GRANDI TUTTI E DUE!!”
La vergine di Palo Santo ritorna a cacciare lacrime.Alquanto più vischiose. L’aria adesso è insopportabile.
Ceferino torna a detergere la Vergine del suo pianto.Come un figlio.E resta poi tranquillo.Non prova alcuna paura. Ma conosce a memoria tutti i passaggi della Bibbia e di tutto ciò che è stato scritto intorno a queste epoche , compreso materiale confidenziale del vaticano, e pensa con tutta la sua enorme capacità e ricorrendo a tutto ciò che ha letto se questo signore,con alcune riserve, può essere solo uno.
“NO!!..già gliel’ho detto.Non c’è niente di scritto perché fummo condannati ad essere dimenticati.In quella epoca ,la Gloria ,il Nome,la Storia di uno,era sacra..Quello che si sarebbe raccontato in futuro.E noi fummo condannati ad essere dimenticati.
Niente di tutto questo dicono i libri,perché tutto ciò che era stato scritto fu bruciato...E chi avesse scritto ,sarebbe stato castigato.
Come le ho detto ,Prete..è stato allora quando l’ho visto per la prima volta in tutta la mia vita.
E circa la mia identità..
“Sicuramente era Gesù. Il Nazareno.Colui che parlava calmo ,e si arrabbiava di colpo e buttava fuori raggionamenti assolutamente demolitori,ma era piacevole starlo ad ascoltare nelle sue tuniche da mendicante.Realmente dovevo metterci molta fede per ascoltarlo con serietà.Ma quando uno incrociava lo sguardo con lui ,immediatamente si rendeva conto del fatto che quest’uomo era proprio così.Il suo sguardo calmo sfidava personalmente Pilato.Erode,chiunque fosse..
Quello che dicono i libri lo dicono e non importa cosa c’è in essi di sicuro o esagerato. La faccenda è che quest’uomo è condannato a morire.,Prete,è preso a calci,pugni,frustate.Gli si tolgono gli abiti.Lo si lega ad un palo.
Le legioni in questo momento stavano da un’altra parte..Erano giorni di grande agitazione,questi..Ed il compito di frustare un uomo che stava per essere crocifisso lo si assegnava a carnefici, schiavi,oppure a robusti legionari condannati a superare la vergogna..
Mi chiamarono,conoscitori della mia fama, ma no della mia leggenda. E mi dissero..”Legionario..mostraci come usi la frusta sulla schiena di un Re..”
Io avevo gli avambracci più forti del mondo.E li si mescola tutto..Ascolta con attenzione,Prete..
Perché..”si interrompe..Cadono lacrime di sangue dalla faccia dell’Uomo senza nome. Il dimenticato.Ceferino prende il suo rosario. Piange insieme a lui..
“Padre, perdonami perché ho peccato..”
“Che cosa hai fatto?”
“Assolvimi,per favore..Liberami dagli orrori..”

martes, 18 febrero, 2014  
Anonymous Rosaria 1980 ha dicho...

“Devo ascoltare la tua confessione.”
“Avevo bevuto..Il bere mi accompagnava in questi periodi per ridurre al silenzio i miei morti..Io avevo bevuto, e a sentire questa cosa del Re, mi infuriai…Presi la frusta..Lo guardai negli occhi.Già lui era stato molto percosso,..e nonostante ciò ,nel suo spavento ,nel suo dolore.vedevo dignità. Regalità..L’ho guardato dritto negli occhi..Apparve un’altra persona,un carnefice di poco conto,con un’altra frusta uguale.Il suo unico desiderio era quello di condividere un ‘azione, non importava quale ,con un legionario della mia statura..
E di colpo feci partire la mano.La frustata fu tremenda.Pensai di averlo spezzato in due.E di colpo sollevando lo sguardo verso la mia sinistra, la vidi.Seppi subito che era sua madre. Vidi le sue lacrime.E in esse la sua incredulità, la sua disperazione.Ho potuto ascoltare il lamento della sua anima.Si pensava che stesse da un’altra parte!!Vennero a cercarla gli amici del Nazareno.Se la portarono via. E allora ,consapevole di ciò che ancora aspettava a quest’uomo, decisi di ucciderlo io stesso a frustate.
Mi impegnai per ucciderlo. Volli farlo per lui..In fretta..mentre l’altro imbecille colpiva e lo insultava e gli sputava addosso. Usai tutte le mie forze. Tutte.Furono 120 frustate.Io gliene diedi 70,poiché contai sette volte fino a dieci.A ciascun colpo ,la carne si lacerava e il sangue spruzzava dappertutto. Ne rimasi bagnato.Il suo sangue nella mia bocca..e io, che già non ero quello di sempre,ero esausto..Volevo ucciderlo,per qualcosa che io prima di allora non avevo mai provato..”
“Compassione”..Ceferino ascolta con tristezza il Dimenticato..
“Non ho più voglia di parlare,Padre…mi assolva…Mi perdoni..!!”Lacrime di sangue cadono dal viso dell’Uomo che vomita sangue e il lamento ora è vicino a noi.
“Continua. C’è altro..”
“Non deve esser detto!!!”
“ E’ la tua confessione.Nel nome di Gesù ti esorto affinchè dica ciò che sai!
“Subito, mi guardò. Annientato dalle mie frustate. Non c’era odio in lui..Voleva dirmi qualcosa,e l’altro carnefice,l’imbecille,lo percosse sulla guancia..Non riuscì a dirmi quello che stava per dirmi..Ma vidi nei suoi occhi che non aveva alcun astio per ciò che io gli finivo di fare..
Il mio compagno condannato uscì ore dopo dal carcere,dove era andato dieci giorni prima per lo stesso mio motivo..Gli piacevano le Romane..E in Giudea le uniche Romane che c’erano ,erano quelle che si accompagnavano a gente importante. Non domandarmi con chi lo sorpresero..I migliori della legione parlavamo,pensavamo e vivevamo sempre allo stesso modo..
Come a me gli fecero scegliere tra la frusta ed il carcere. Come me scelse la frusta.A lui, il suo nome era Longino,gli toccò stare vicino alle croci dei condannati..Per tre giorni interi, finchè il Nazareno morì.Io ero lì vicino quando il cielo si oscurò,il vento impazzì,e la terra tremò infuriata. Un fulmine come un urlo impossibile sovrastò le grida di tutti. Non vidi più Longino..
Poi Gesù fu deposto dalla croce,lavato,e posto nel sepolcro..Io rimasi lì vicino. Confuso.Sconcertato.Ubriaco di collera e di pietà.

martes, 18 febrero, 2014  
Anonymous Rosaria 1980 ha dicho...

Di Compassione e Odio. Di Misericordia profonda. Ubriaco di sangue di Cristo..Eterno.definitivo. E al terzo giorno..”..
Quello che continuerà a dire non deve esser detto. Lo chiede espressamente a Ceferino.Così come il suo nome,che dice,e non deve essere ripetuto..
L’aria è viziata. Le pareti umide.C’è odore di incenso,mirra,tutto si è tinto di un color bronzo nerastro..
Il pavimento rigato di acqua benedetta. C’è odore di parto. Di rose.
Ceferino si mette in piedi di fronte al dimenticato.Pone la sua mano sulla fronte,sulle vescicole…”Io ti assolvo da tutti i tuoi peccati.Ti perdono nell’infinita misericordia di Gesù Cristo Nostro Signore..Ti assolvo per ciascuna lacrima versata da ciascuna vergine,e per ciascuno sguardo di ciascun Cristo Crocefisso.In suo nome,ti assicuro che ti guardò per dirti” Ti perdono”,proprio prima di essere colpito da Nessuno.”
L’odore di rose ora è sempre più intenso. Il viso del Dimenticato si è trasformato in quello di un anziano.
Tutto è molto sporco.Il lamento che veniva non si sa da dove si è zittito.La vergine di Palo Santo è pulita.
L’Uomo si alza in piedi.E’ un vecchio,ma è cambiato con grande naturalezza.Ceferino non si meraviglia,tale è la naturalezza delle cose così come sono avvenute..l’uomo si avvicina alla porta,si rivolge a Ceferino,e gli dice..”Le lascio la mia sacca,Padre..Che Dio la benedica..” E se ne va…Ora l’aria è limpida.Come se non fosse successo niente..
Ceferino,lentamente si avvicina alla sedia. Solleva la sacca. La apre lentamente e guarda al suo interno..E Fa il segno della Croce

martes, 18 febrero, 2014  
Anonymous Rosaria 1980 ha dicho...

Hola! ¿Dónde están todos? Mi traducción está terminada y se puede publicar en FB para las admiradoras de nuestro querido Facundo. Todavía estoy en el hospital y voy a salir ,si todo va bien, en dos semanas y luego está la quimioterapia! Un abrazo a todos y por supuesto un beso especial a Facundo

martes, 18 febrero, 2014  
Blogger manuela bellamio ha dicho...

Cara ROsaria ho finito ora di leggere la tua traduzione...meravigliosa come te,io e FRancesca abbiamo deciso di pubblicarla nel nostro gruppo tutta in una volta appena tu starai meglio e ci contatterai...ora la stiamo postando a puntate...vorremmo farti gli onori di casa locas ..ti aspettiamo e ti abbracciamo forte...non so dove vivi e di dove sei ma x noi ora sei la nostra preziosa traduttrice ufficiale...vivi la tua malattia con occhi di speranza ,noi pregheremo per te....ricorda ora siamo in tante che ti pensiamo e anche le altre che hanno letto questo blog anche se lontane ti hanno pensato! E'la facu big family della rete!tutte unite in facundo e ora tutte unite per la tua guarigione!un mega abbraccio e grazie grazie di essere come sei...generosa come facundo!

martes, 18 febrero, 2014  
Anonymous Rosaria 1980 ha dicho...

Carissime,
sono felice per i vostri apprezzamenti,ma vi devo dire che fare questa traduzione mi ha distratta dai miei problemi e poi io adoro lo spagnolo! E' una lingua meravigliosamente dolce e nello stesso tempo così appassionata nei suoi suoni e nei suoi costrutti! E poi è la lingua del mio adorato Facu!!Vi abbraccio tutte con vero affetto!! Baci.

miércoles, 19 febrero, 2014  
Anonymous Rosaria 1980 ha dicho...

Anónimo Rosaria 1980 dijo...

Querido Facundo,
usted dijo: "Rosaria 1980 , Así se hace llamar. Fue operada. No se quién es ella. Yo quisiera saber cómo está .“
Y nunca voy a dejar de agradecerte por su interés en la demostración de esa maravillosa persona que eres, pero quiero decirte lo que son, aunque se pudiera hacerlo porque ahora puedo decir lo que yo era realmente hasta cuando me enteré de mi enfermedad : una mujer fuerte, entusiasmada con la vida, curiosa, llena de interés, me encantaba leer, escribir poemas, cuentos cortos, me encantó mi trabajo (hacer la profesora de italiano), me encantaron mis alumnos, mi casa, mi jardín lleno de flores , mi gato que se llama Asia. Yo vivo en la sombra de un volcán, una de las más peligrosas del mundo, y por eso estaba '"volcánica".
Tengo un marido y un hijo que son mi razón de vivir, y en los últimos tiempos,yo que nunca había visto una telenovela, empecé a interesarme por "Padre Coraje". Te conocí, y digo que te he conocido, porque me di cuenta de que muchos aspectos del Padre son realmente aspectos
que pertenecen a usted. Mi verdadero nombre es Rosaria, y ahora mi mayor temor es encontrarme a mí mismo de manera diferente a como siempre he sido. El miedo que circula en las venas con mi sangre podría convertirme en una persona que se preocupa solo por sí misma, indiferente , que no puede ajutar a otros,y ciega en frente del mundo maravilloso que me rodea? Este es mi mayor temor!! Un abrazo grande, grande para usted y su familia maravillosa! No me olvides por favor!!!!!

viernes, 21 febrero, 2014

viernes, 21 febrero, 2014  
Blogger manuela bellamio ha dicho...

cara Rosaria ,sono due giorni che cerco le parole per poterti scrivere...
Tu sei una persona vulcanica che ama gli altri, che per professione insegna agli altri(uno dei lavori più difficili al mondo), sei madre, moglie , piena di interessi ..
Non credo tu debba aver paura che la tua malattia ti cambi, io credo che il dono di pensare agli altri sia dentro DI te solo che ora devi pensare a te stessa per prima cosa ..
Devi raccogliere le forze e anche quando tutto ti sembrerà vano o troppo difficile ..
Fermati ..Respira ..Prega ..poi Ricomincia a lottare ...Mai perdere la Speranza ..mai darsi per vinti .
Il dolore fisico e psicologico che ora provi ti renderà più forte e più umana .
Nella malattia si ha la possibilità di pensare e di guardarsi dentro e di vedere il mondo con occhi nuovi .
Se tutti vedessimo il mondo con gli occhi dei malati non ci sarebbe cattiveria e la solidarietà e l'amore trionferebbero!
Per mia esperienza personale ho sofferto tanto , ho perso tante persone care e ricordo ogni attimo trascorso con loro..
La vita va sempre vissuta con dignità , rispetto e amore per gli altri : è più bello regalare che ricevere un regalo ..rendere felici chi si ama è la miglior medicina al mondo!
Allora io ti mando un po' della mia: ti regalo le mie preghiere per te ogni notte, ti regalo i miei pensieri ogni giorno, ti regalo la mia vicinanza non geografica ma del cuore...amica mia.
Non lasciarti abbattere ..ti aspettiamo ..e ora che sappiamo che sei un'insegnante d'italiano sei rovinata....non puoi più lasciarci..ci devi insegnare lo spagnolo,lo pretendiamo da una vulcanica come te !!!
Noi FACU Locas ti aspetteremo e quando sarai guarita cominceremo le lezioni ..ti va?
Un abbraccio pieno d'amore e di amicizia alla nostra sorella Locas

sábado, 22 febrero, 2014  
Anonymous Rosaria 1980 ha dicho...

Cara Manuela,oggi è una buona giornata;dalla finestra della mia camera si intravede un cielo azzurro,senza nuvole;l' ho fatta aprire ed ho respirato quest'aria che sa già di primavera.Poi sono andata a zonzo nel blog di Facundo e ho trovato il dono delle tue parole.E' strano che il suo blog sia diventato anche un luogo prezioso d'incontro con le mie sorelle Locas!! Questa è la dimostrazione lampante che dal bene nasce sempre il bene che a volte per raggiungerci segue strade tortuose e misteriose!!!Un abbraccio ...vulcanico a voi tutte!

domingo, 23 febrero, 2014  
Anonymous Rosaria 1980 ha dicho...

Rosaria 1980 DIJO ...
Querida Manuela, hoy es un buen día, desde la ventana de mi cuarto se puede ver un cielo azul, sin nubes, yo la hice abrir y ahora respiro ese aire en que ya conozco la primavera. Despues fui a dar un paseo por los blogs de Facundo He encontrado el regalo de tus palabras. Es raro que su blog se haga convertido en un lugar de encuentro con mis hermanas Locas! Esta es una clara demostración de que desde el bien va a nacer siempre el bien que a veces sigue los caminos sinuosos y misteriosos para llegar a nosotros !Un abrazo ……..volcanico a todos!

domingo, 23 de febrero de 2014

domingo, 23 febrero, 2014  

Publicar un comentario

Any comments?

Suscribirse a Enviar comentarios [Atom]

<< Página principal